Consigli per l‘illuminazione

Luce!

La corretta illuminazione si determina anzitutto in base alla funzione che la luce svolgerà nel locale in esame. Oltre a una buona illuminazione generale, negli ambienti di lavoro e in cucina è estremamente importante la buona illuminazione delle superfici di lavoro. In soggiorno invece un’illuminazione indiretta  crea un’ottima atmosfera. Le lampade devono essere posizionate in modo tale da non abbagliare. Non solo: nella pianificazione dell’illuminazione sono vincenti gli abbinamenti. Date quindi un tocco particolare combinando lampade a stelo, applique a parete o corpi illuminanti particolari.

Consiglio: risparmiate energia utilizzando le lampadine a risparmio energetico che consentono di risparmiare fino all’80% rispetto alle normali lampadine a incandescenza e durano fino a 15 volte di più.

 

L’illuminazione giusta per ogni occasione

  • Illuminazione generale

    Illuminazione generale sufficiente

    L’illuminazione generale di base dei locali deve creare ambienti sufficientemente chiari e potrà poi essere integrata con luci specifiche per creare atmosfera o mettere in risalto ambienti o oggetti specifici.

    Tipi di lampade: spot a incasso, sistemi d’illuminazione con proiettori e lampade su binari, lampade da soffitto e lampadari, ecc.

     

    Il professionista consiglia:

    nella sala da pranzo la quantità di luce necessaria varia da 100 a 200 lux, in cucina da 300 a 500 lux e negli ambienti di lavoro da 1000 e 2000 lux.

  • Illuminazione d’accento

    Apparire sotto la giusta luce

    Un‘illuminazione d’accento convoglia lo sguardo su punti precisi e crea il necessario contrasto con l’illuminazione generale.

    Tipi di lampade: lampade da parete a incasso , proiettori e spot, lampade

    Il professionista consiglia:

    Nella stanza da bagno si adattano particolarmente bene i corpi illuminanti di forma allungata che possono essere applicati al di sopra o a lato dello specchio.

  • Illuminazione indiretta

    Impreziosire l’ambiente e rilassarsi

    Nell’illuminazione indiretta il fascio di luce è riflesso dalle pareti o dal soffitto su cui è proiettato. Questo tipo di illuminazione non abbaglia e non affatica gli occhi.

    Tipi di lampade: ad es. proiettori a parete o a stelo

     

    Il professionista consiglia:

    le pareti dalle tinte chiare riflettono particolarmente bene la luce

  • Luci per le postazioni di lavoro

    le pareti dalle tinte chiare riflettono particolarmente bene la luce

    Le luci per le postazioni di lavoro sono solitamente concentrate sulla scrivania. È importante che sul piano di lavoro non si creino riflessi o zone d’ombra.

    Tipi di lampade: lampade da tavolo con braccio snodato

     

    Il professionista consiglia:

    È ottimale la combinazione fra illuminazione generale indiretta e illuminazione personale per la postazione di lavoro.