Il giardino a maggio

guide_gardening_tips_mai_blog_teaser_mood

Il mese di maggio è arrivato

Quando tutto fuori fiorisce, il giardino ha raggiunto il suo periodo di rigoglio. Meli e ippocastani, lillà e maggiociondoli – tutti ora mostrano il loro lato migliore. Nella nostra check list potete trovare esattamente tutto quello che potete fare nel Vostro giardino ornamentale e nel vostro orto, e come il vostro giardino può diventare un luogo fantastico per i bambini.

  • Fuori su balconi e terrazzi

    guide_gardening_tips_may_blog_teaser_1
    Non siate precipitosi

    Finalmente le piante in vaso escono dalla loro sistemazione invernale. Abituate lentamente le piante al trasloco all’aperto e sistematele, in un primo momento, spostandole dalla buia cantina alle scale di casa e solo dopo nel giardino luminoso. Chi vuole andare sul sicuro con le date, deve posizionare le piante da vaso all’esterno solo dopo la metà di maggio.
  • Ora si piantuma

    guide_gardening_tips_may_blog_teaser_2
    Attenzione, gelata tardiva

    La regola del giardiniere di partire veramente solo dopo la metà di maggio, vale soprattutto per le piante sensibili al gelo come insalata e verdure. Per proteggerle in maggio dalla gelata tardiva dovreste aspettare quindi fino a metà del mese. Meglio sarebbe seminare o piantare l’insalata nell’arco di un periodo più lungo, così si allunga il periodo di raccolta!

    Consiglio:

    I semi dei fagioli , prima della semina, devono essere messi una notte in acqua. Questo accellera la germinazione.

Orto



Cosa c’è da fare a maggio?

● Possono essere seminati: insalata, radicchio, rapa, porro, carote, barbabietola
   rossa e fagioli.
● Dopo la metà di maggio possono essere piantate all’aperto anche le piante con
   fioritura anticipata come peperoni, pomodori, zucchine oppure cavolini di Bruxelles
   (in caso di rischio di gelata durante la notte meglio coprirli con un telo).
● Per lamponi, more e fragole coprite il terreno con materiale per pacciamatura.

Giardino ornamentale



Seminare, mietere, tagliare

● Dopo il 15 di maggio portate le piante in vaso all’aperto (dalla cantina buia, alla
   scala di casa semi buia e solo dopo in giardino).
● Piantate tuberi e bulbi di fiori estivi come dalie, gladioli oppure begonie
   (i tuberi delle dalie vanno prima puliti e poi eventulmente divisi).
● Seminate i fiori estivi.
● Cura del prato: da subito bisogna tornare a tagliare il prato regolarmente. Chi non lo
   avesse ancora fatto, adesso dovrebbe anche arieggiare le zone spoglie.
● Dopo la fioritura potate il mandorlo. Staccate le vecchie infiorescenze dai rododendri
   e dai lillà.
● Cura del laghetto: riportate le ninfee dalla sistemazione invernale al laghetto.

Fare giardinaggio con i bambini



Divertimento all’aria aperta

Tuffatevi con i vostri bambini nel misterioso mondo del vostro giardino e fate apparire figure fantastiche ed emozionanti. Steli del dente di leone: cogliete un paio di steli di denti di leone. Poi dividete una volta o più volte i singoli steli da entrambe le parti fino a metà e metteteli in un secchio d‘acqua oppure in una cisterna di acqua piovana. Dopo poco tempo si formeranno magnifici fiori d’acqua.