Informazioni su terreno e terra

L’ABC del terreno

Il terreno del tuo giardino è molto di più di una semplice base su cui crescono le piante. Il terreno offre stabilità alle radici, immagazzina acqua e sostanze nutritive e rilascia queste ultime lentamente in modo tale da offrire nutrizione alle piante. In base all’origine, le piante si adattano a zone soleggiate, o zone in penombra o in ombra e a diversi tipi di terreno. Se conosci bene il terreno del tuo giardino puoi migliorarlo in modo mirato e offrire alle tue piante la possibilità di crescere in modo rigoglioso.

Importante: il terreno da giardino ideale è permeabile e ricco di humus e di sostanze nutritive. In tal modo non si forma acqua stagnante e il terreno è semplice da lavorare

1. Tipi di terreno

  •  

     

     

    Il terreno è composto di parti minerali come sabbia e argilla e da humus. Quanto più elevata la quantità di humus tanto migliore sarà la struttura del terreno e la capacità di quest’ultimo di immagazzinare acqua e sostanze nutritive.


    Esistono tre tipi di terreno:

    - Terreni sabbiosi leggeri

    - Terreni argillosi mediamente pesanti

    - Terreni argillosi mediamente pesanti


    Basta un semplice test per stabilire il tipo di terreno:

    Con il terreno sabbioso è difficile formare con le mani una sfera o un rotolo. (A sinistra)

    Con il terreno argilloso è possibile formare un rotolo che tuttavia si rompe facilmente. (Al centro)

    Con il terreno argilloso pesante è semplice formare sfere e rotoli. (A destra)


    Pratico:
    puoi analizzare da solo il terreno.

    Importante: prima di prendere provvedimenti per migliorare il terreno come ad esempio calcinare, concimare con compost e altro è necessario capire se questi provvedimenti sono davvero necessari.

    Caratteristiche dei diversi tipi di terreno:

    Terreno sabbioso: Leggero, permeabile, si asciuga in fretta, ha difficoltà a immagazzinare acqua

    Terreno argilloso: Terreno da giardino ideale, 1/3 di argilla  torbosa e 1/3 di argilla

    Terreno argilloso pesante: Pesante, leggermente denso, pericolo di acqua stagnante

  • 2. Anche le piante indicatrici aiutano a capire

     

     

     

    Le piante nate e cresciute spontaneamente in giardino e le erbacce nelle aiuole sono in grado di dare indicazioni sul tipo di terreno.

    Importante: non prendere in considerazione solo le piante che crescono nel tuo giardino ma anche le piante che crescono nel vicinato.

    Piante indicatrici:

    Ortica, Galium aparine, Atriplex, erba gallina, ranuncolo, tarassaco – terreno ricco di azoto

    Borracina acre – terreno povero di azoto

    Acetosa – terreno acido

    Consolida – terreno ricco di calcare

    Equiseto dei campi, menta di campo, Tossilaggine comune – terreno umido

    Plantago major, ranuncolo strisciante, gramigna, Potentilla anserina – terreno denso

  • 3. Un test del terreno fa chiarezza

     

     

     

    Un test del terreno è particolarmente sensato e utile se desideri piantare e coltivare verdura. Il risultato t’informa sul tipo di terreno, sul valore del pH (livello di acidità) e sul contenuto di sostanze nutritive.

    Per svolgere un test del terreno è necessario raccogliere delle prove singole da 10 – 20 punti diversi in autunno inoltrato o in primavera. Una miscela delle provette di circa 250 - 500 g è sufficiente per svolgere l‘analisi. Puoi consegnare la terra raccolta a un centro di giardinaggio o a centro di analisi del terreno.

    Pratico: un’analisi del terreno offre informazioni importanti sul tipo di terreno.

    Importante: l’analisi dovrebbe essere ripetuta ogni 3-5 anni. È importante provvedere le provette d’informazioni precise e dettagliate concernenti la modalità e il momento della raccolta della terra.

  • 4. Cosa si può capire dal valore del pH del terreno?

     

     

     

    Il valore del pH del terreno offre importanti informazioni sulla cosiddetta reazione del terreno: acida, neutrale o alcalina. La scala va da 0 (estremamente acido) a 7 (neutrale) fino a 14 (molto alcalino). Un terreno acido contiene molto humus, ma a malapena calcare; i terreni alcalini contengono di solito molto calcare.

    Puoi svolgere questa analisi servendoti di semplici set che puoi acquistare presso un centro di giardinaggio. Tale analisi è importante per stabilire il livello di calcare ed evitare di fornire il terreno di calcare inutilmente. Se il valore del pH è già alto e si rifornisce il terreno di calcare , quest’ultimo diviene ancora più alcalino. Ciò ha come conseguenza che le piante non riescono ad assorbire le sostanze nutritive.

    Un valore del pH ideale è tra 6 e 7, per i cavoli dovrebbe addirittura essere un po’ più alto per evitare la malattia “ernia del cavolo”.

    Consiglio pratico: puoi svolgere questo test da solo, acquistando un apposito kit presso uno dei paradisi del giardino OBI.

    Importante: raccogli provette da diverse parti dell’aiuola.

  • 5. Terreno di cattiva qualità? Nessun problema!

     

     

     

    Non sempre il terreno del giardino è ideale per la coltivazione di verdura o altre piante. I terreni di cattiva qualità possono tuttavia essere migliorati con semplici provvedimenti.

    Al momento di scegliere le piante da giardino è tuttavia consigliabile tenere in considerazione non solo la posizione in base a sole, penombra od ombra ma anche il tipo di terreno. Chi cura il proprio terreno ha piante sane, poche erbacce e si diverte di più in giardino.

    Consiglio pratico: il compost costa poco e può essere prodotto nel proprio giardino. Chi tuttavia non possiede un compost in giardino può acquistarne di ottima qualità presso uno dei paradisi del giardino OBI.

    Importante: se utilizzi sabbia o ghiaia per migliorare il terreno presta attenzione al livello di calcare contenuto. La sabbia di quarzo non contiene calcare ed è pertanto ideale.

    Consiglio OBI: L’argilla non è ideale per migliorare il terreno poiché si decompone.

    Come migliorare i diversi tipi di terreno:

    Sabbia - aumenta la permeabilità in caso di terreno pesante

    Ghiaia - aumenta la permeabilità in caso di terreno pesante

    Graniglia di lava - aumenta la permeabilità in caso di terreno pesante

    Polvere di pietra, bentonite - aumenta la capacità del terreno di immagazzinare acqua

    Compost - aumenta la quantità di humus in caso di terreno leggero ität

    Humus di corteccia - aumenta la quantità di humus in caso di terreno leggero

    Letame - aumenta la quantità di humus in caso di terreno leggero