Realizzare una piscina

der_fertige_pool

Realizzare una piscina

Spiegazione per coloro che sognano di avere una piscina in giardino e hanno spazio a sufficienza per farlo.

Fase 1 - Preparazione

  •  

     

     

    Realizzare una piscina nel proprio giardino non è così difficile per amanti del fai da te esperti. Il terreno su cui desideri realizzare la tua piscina deve essere abbastanza grande e in piano. Il pavimento deve essere livellato o riempito e isolato. In occasione della misurazione della superficie è necessario tenere presente che la piscina necessita di spazio anche per un sistema di filtraggio e una scala. Per la misurazione puoi servirti di stanghe di acciaio.

  • Fase 2 – Livellare il suolo

     

     

     

    Per livellare il suolo puoi richiedere aiuto a un’impresa di costruzione e noleggiare un piccolo escavatore per muovere il terreno in modo semplice e pratico. Importante: per stabilire la profondità dello scavo devi tenere presente di non superare i 50 cm al di là della superficie altrimenti le pareti necessitano di un calcolo statico. Puoi conservare la terra scavata e riutilizzarla in un secondo momento.

  • Fase 3 – Preparare il pavimento

     

     

     

    Per posizionare il pavimento spesso 20 fino a 30 cm è necessario servirsi di travelli da costruzione da collocare e fissare in modo preciso – il cemento crea una pressione molto grande. Fissa il telo da costruzione ai travelli per proteggere il pavimento dall’umidità proveniente dal terreno. Dopo aver posato le basi di acciaio su supporti per mantenere la distanza puoi gettare il cemento e fissare in tal modo il pavimento. A partire da una certa dimensione della piscina è consigliabile richiedere aiuto a professionisti, i quali lavorano con una pompa per calcestruzzo e un ago vibrante.

  • Fase 4 – Riempire di cemento

     

     

     

    Il cemento è posato e isolato. Una pellicola da costruzione posata sopra al cemento può essere utile per evitare che il cemento asciughi troppo in fretta e per evitare che venga danneggiato dalla pioggia. Lascia che il cemento riposi per qualche giorno.

  • Fase 5 – Erigere le pareti della piscina

     

     

     

    Chi non desidera avere una vasca in acciaio può erigere le pareti della propria piscina. Con un trapano è possibile creare in seguito i fori necessari per i diversi collegamenti. È possibile posare le pietre in anticipo. Posa a una distanza di tre file pietre a U da riempire con cemento. 

  • Fase 6 – Intonacare le pareti interne

     

     

     

    Per intonacare le pareti interne si consiglia l’utilizzo di malta per calcare e cemento, la quale è impermeabile. Fissa dei listelli dello spessore di 10 mm a una distanza di 150 cm servendoti di cemento rapido, dopodiché puoi posizionare l’intonaco con la cazzuola e collocarlo in modo diritto tra due listelli.

  • Fase 7 – Intonacare le pareti esterne

     

     

     

    Anche per le pareti esterne si consiglia l’utilizzo di malta per calcare e cemento. Non appena questo strato sarà ben asciutto potrai procedere all’isolamento con uno strato di bitume. Per applicare il bitume si consiglia l’utilizzo di cazzuola e spatola. Il bitume protegge le pareti dall’umidità proveniente dal terreno.

  • Fase 8 – Applicare una pellicola protettiva

     

     

     

    Applica su tutte le parti esterne della piscina una membrana bugnata per proteggere lo strato di bitume da danni meccanici causati da pietre o simili.

  • Fase 9 - Installazione

     

     

     

    Applica i tubi di chiusura e apertura servendoti di manicotti. Per fissarli alla parete della piscina accoppia delle fascette stringitubo gommate. Per le condotte con collegamenti devi utilizzare un nastro teflon o canapa.

  • Fase 10 – Riempire di terra

     

     

     

    Prima di riempire il buco della piscina dopo l’installazione posa sabbia o ghiaia di piccole dimensioni a una distanza di circa 10 cm dai tubi. Sabbia e ghiaia impediscono che pietre appuntite danneggino i tubi. Dopodiché puoi procedere con il riempimento con terra. 

  • Fase 11 – Rivestire la piscina con pellicola

     

     

     

    Elimina lo sporco e le pietre dal pavimento della piscina prima di procedere alla posa della pellicola. Dopodiché procedi alla posa del vello seguito dalla pellicola. Il taglio della pellicola deve avvenire in modo attento e preciso. Per posare la pellicola è necessario servirsi di un saldatore ad aria calda. Non appena il tutto sarà freddo e asciutto la pellicola sarà connessa in modo stabile e duraturo.

  • Fase 12 – Riempire la piscina con acqua

     

     

     

    Dopo aver controllato che la pellicola sia ben posata e che non vi siano fori puoi procedere al riempimento graduale della piscina con acqua. Osserva se in determinati punti si formano delle bolle o se la quantità d’acqua diminuisce durante la notte. In caso di perdite è necessario pompare l’acqua per svuotare la piscina e tappare i buchi.

  • Fase 13 – La piscina è pronta

     

     

     

    Perché la tua piscina sia davvero perfetta è consigliabile posare delle piastrelle sui bordi. Per fare ciò ti consigliamo di scegliere grandezza, colore e materiale in base alle tue esigenze.