Le basi per una piscina

Conoscenze di base per la costruzione e la manutenzione della piscina

Tanti sognano di avere una piscina nel proprio giardino. Al momento della pianificazione e della costruzione della piscina ci sono diversi punti da tenere presente per evitare di trasformare il proprio sogno in una missione ardua e costosa. Siamo lieti di svelarti i segreti per assicurarti fantastiche vacanze a casa propria a bordo piscina.

1. Chi ben pianifica è a metà dell‘opera

  •  

     

     

    Già al momento della pianificazione dovresti tenere presenti alcuni punti fondamentali. Informati presso il genio civile responsabile su eventuali disposizioni da rispettare, come ad esempio la distanza tra piscina e confine della proprietà o profondità e grandezza massime della piscina. Presta inoltre attenzione a non scegliere un posto troppo vicino agli alberi: in estate la piscina può diventare troppo fredda in caso vi sia troppa ombra. Inoltre puoi evitare in tal modo di dover pulire troppo spesso la piscina a causa delle foglie. L’acqua della piscina rimane calda più a lungo se situata a sud o sud-ovest del terreno. Naturalmente è consigliabile scegliere una zona della proprietà dove il terreno è piatto e ben livellato. Perché il tuo giardino abbia un fantastico aspetto dovresti adattare i bordi della piscina all’altezza della superficie del giardino stesso.

    Non dimenticare di considerare abbastanza spazio attorno alla piscina per posizionare comode sedie a sdraio. La grandezza della piscina dipende da quanto desideri spendere, in linea di massima vale il principio secondo il quale due persone possono nuotare in parallelo in una piscina larga quattro metri e lunga 7 metri. Per quanto concerne la profondità 1.20 m sono abbastanza anche per un adulto. Al momento della costruzione non dimenticare di considerare i costi di manutenzione oltre ai costi di costruzione.

  • 2. La vasca giusta. Poliestere, legno o acciaio?

     

     

     

    Il modo migliore e più veloce per costruire una piscina nel proprio giardino sono le varianti installabili, disponibili in diverse forme e materiali. La vasca della piscina può essere montata da uno specialista; è tuttavia possibile montare le diverse parti da soli. Le piscine in poliestere sono la variante più economica e la più semplice da montare. Gli esperti consigliano pe questa variante di creare una base di cemento armato per dare più stabilità alla vasca della piscina. Uno strato di cemento impedisce l‘abbassamento della vasca. Il prezzo di una vasca in poliestere dipende dalle dimensioni e dagli extra desiderati. Tuttavia è possibile risparmiare denaro con il montaggio fai da te. Molto pregiate e belle da vedere sono le piscine in legno. Per questa variante vengono ricoperte pareti in acciaio con legno o la costruzione in legno viene posata con materiale apposito come pellicole protettive.

    Il legno ha buoni poteri isolanti, misure supplementari per isolare non sono pertanto necessarie. Le piscine in acciaio sono molto pregiate ma costose. Il vantaggio maggiore di questo materiale è la resistenza alla corrosione. Inoltre l’acciaio è molto igienico e non necessita di molto cura.

  • 3. Costruire una piscina da soli

     

     

     

    Se decidi di costruire la piscina da solo per risparmiare, puoi trovare nei negozi di fai da te numerosi modelli e macchine grazie ai quali puoi risparmiare molto denaro. Con un piccolo escavatore a noleggio puoi ad esempio scavare una buca in giardino delle dimensione necessarie. Per una base di 15-20 cm sono necessari 7 metri cubi di cemento B15, grana 0-16 millimetri. Le lastre di acciaio offrono inoltre maggiore stabilità. Le pareti della piscina possono essere costruite con pietre in cemento. Per le pareti di una piscina standard di 3,60 metri di larghezza, 8,20 metri di lunghezza e 1,5 metri di profondità necessiti di circa 20 sacchi di cemento e 4 metri cubi di sabbia. La vasca viene poi isolata e rinforzata con pellicola apposita.

  • 4. Risparmiare energia

     

     

     

    Quando la piscina è pronta puoi servirti di qualche piccolo trucco per risparmiare costi inutili. Le piscine montate in una buca nel terreno mantengono meglio il calore. Inoltre è consigliabile coprire la piscina ogni sera con un’apposita copertura, la quale protegge la piscina dallo sporco e mantiene l’acqua calda più a lungo. Esistono apposite pellicole in plastica in grado di salvare il calore. Una copertura non trasparente riduce la dispersione di calore del 50 percento, coperture in grado di lasciar passare luce addirittura fino al 70 percento poiché in tal modo viene utilizzato anche il calore del sole. Se desideri utilizzare la piscina anche in autunno vale la pena di considerare l’utilizzo di un impianto solare. Se i raggi del sole non sono sufficienti a scaldare l’acqua è possibile scaldare la piscina servendosi di altri metodi e macchinari. Per una piscina di dimensioni normali basta un macchinario con una potenza di 24 kilowatt.

  • 5. Cura della piscina e accessori necessari

     

     

     

    Avere una piscina in giardino significa dovere prestare attenzione alla cura e agli accessori giusti per la manutenzione. Per poter nuotare senza rischi nella propria piscina è necessaria una dose corretta di cloro, un flocculatore e un prodotto per bloccare la formazione di alghe. Per garantire la qualità dell’acqua è necessario procedere a un test ogni settimana e controllare il valore del PH, il quale dovrebbe essere situato tra 7,0 e 7,4. Un valore del PH troppo elevato è dannoso per la pelle ed è causa di irritazioni delle mucose e degli occhi, un valore troppo basso crea invece la corrosione rapida di alcune parti della piscina. L’acqua della piscina deve inoltre essere filtrata con una pompa apposita. Grazie al filtraggio l’acqua rimane pulita e può essere riscaldata. Per l’acquisto della pompa è necessario tenere presente le dimensione della piscina. L’impianto di filtraggio deve essere pulito ogni dieci giorni. Dovresti inoltre eliminare con un retino foglie e altre impurità quotidianamente. Lo sporco più pesante affonda e deve essere eliminato con un aspirapolvere. Una volta all’anno è inoltre necessario eliminare calcare e resti di sporco dalla piscina.

    Consiglio:

    Per la pulizia della piscina utilizza prodotti speciali adatti ed evita di utilizzare detergenti per la pulizia della casa poiché questi ultimi riempiono la piscina di sostanze estranee e possono portare alla formazione di alghe e rovinare la copertura della piscina.

  • 6. Riassumendo:

     

     

     

    Una piscina nel proprio giardino rende felici grandi e piccini, ma richiede molto lavoro e corrisponde a costi non del tutto bassi. Con la pianificazione corretta puoi mantenere i costi di costruzioni più bassi. Anche la scelta degli accessori giusti ti permette di fare della tua piscina una vera e propria oasi di relax.