Consigli per vialetti da giardino

Consigli per percorsi da giardino

Tutti vorrebbero accedere rapidamente alla casa e al giardino. Un vialetto ben posizionato  è quindi particolarmente importante. Qui le caratteristiche del rivestimento di fondo che, da un lato, deve essere resistente al gelo e, dall‘altro, deve essere integrato armonicamente nel contesto della casa e del suo esterno, giocano un ruolo importante. Ecco  i principi applicabili alle larghezze: da 1.30 m a 1.50 m per il viale principale che porta alla casa, da 50 a 100 cm per i vialetti secondari e 50 cm per i percorsi utilizzati solo raramente.

Un viottolo, quattro possibilità di realizzazione

  • Lastre di pietra o di calcestruzzo

    90x49_SteinBetonPlatten_schema

    Le lastre di pietra posate singolarmente a ca. 63 cm di distanza l’una dall’altra (la larghezza di un passo) non creano un vero e proprio viale, ma rappresentano la soluzione più semplice. Anche quelle in calcestruzzo si posano rapidamente, su un letto di sabbia o di malta, ottenendo così un fondo stabile.

    Vantaggio:

    posa semplice e rapida, solide e di lunga durata, disponibili in forme e colori diversi, prezzi contenuti

    Svantaggio:

    le lastre di pietra non sono concepite per le vie di transito e richiedono una regolare manutenzione

  • Pacciamatura di corteccia

    90x49_rindenmulch_schema

    Che ne dite della pacciamatura di corteccia per i viali poco utilizzati? Composta da scarti di corteccia in avanzato stato di decomposizione, si inserisce armoniosamente nel giardino ed è un materiale naturale e pratico: se il sentiero sfocia in un‘aiuola, potete diserbarle tranquillamente o collocarvi delle piante.

    Vantaggio:

    nemico naturale delle erbacce, uniforma i dislivelli, migliora il terreno, regola la temperatura, concima il terreno grazie alla decomposizione.

    Svantaggio:

    rischio che il materiale posato su viottoli ombreggiati si disgreghi; necessità di applicare regolarmente un nuovo strato superficiale.

  • Vialetti in ghiaia

    90x49_kieswege_schema

    I vialetti in ghiaia diffondono un delizioso fascino d’altri tempi. Se ne trovano di meravigliosi nei parchi dei castelli e in incantevoli giardini pubblici. Poiché tali vialetti non sono particolarmente comodi e richiedono una manutenzione piuttosto ingente, per un certo periodo sono passati di moda.

    Vantaggio:

    possibilità di creare forme personalizzate, prezzo contenuto, facilità di posa

    Svantaggio:

    non particolarmente comodi, richiedono molta manutenzione, vi crescono facilmente le erbacce

  • Pietra naturale

    90x49_naturstein_schema

    Chi intende riportare a nuovo un vecchio vialetto, non deve per forza gettare le pietre o le lastre vecchie: possono anche essere semplicemente riutilizzate abbinandole a pietre nuove.

    Vantaggio:

    vialetti unici nel loro genere, nessuna nuova spesa da affrontare, catturano gli sguardi

    Svantaggio:

    Le pietre/lastre devono essere della medesima altezza; in caso contrario la posa risulterebbe difficoltosa