Installare un lavandino in 12 fasi

Artigiana fai da te in prossimità di un lavandino.

Ci sono lavandini in tante forme, colori e materiali. Da OBI trovi tantissimi modelli, gli utensili adatti e consulenti competenti che ti consigliano. Dopo la scelta del tuo lavandino puoi dedicarti al montaggio. Le seguenti istruzioni ti mostrano passo dopo passo come fare.

1 - Passo dopo passo 2 - Lista dei materiali
3 - Lista degli attrezzi
Rubinetto centrale con freccia, che indica la direzione in cui girare la manopola per chiudere l’acqua.

Fase 1 - Preparazione prima del montaggio: prendi le misure e chiudi il rubinetto centrale

Prima dell’acquisto, prendi tutte le misure: larghezza totale del lavandino, distanza di fissaggio, distacco tra scarico e afflusso, distanza tra pavimento e angolo superiore del piano d’appoggio. Il nostro personale specializzato del tuo centro OBI è a tua disposizione per suggerimenti e consigli.

Ricordati: prima di iniziare il montaggio del lavandino svuota le tubature e chiudi il rubinetto centrale. Chiudi anche le valvole angolari sotto il lavandino.

Il sifone del vecchio lavandino viene smontato.

Fase 2 - Svitare il sifone e la rubinetteria del vecchio lavandino

Dapprima svita il sifone e il tubo di scarico dell’acqua. Raccogli l’acqua rimanente in una bacinella di plastica. Infine rimuovi gli allacciamenti ai rubinetti sotto il lavandino e smonta la rubinetteria.

Alternativa: puoi rimuovere la rubinetteria anche dopo avere staccato il lavandino.

Rimuovere il vecchio lavandino dalla parete.

Fase 3 - Rimuovere il vecchio lavandino

Rimuovi le viti di fissaggio presenti e asporta il lavandino. Se la distanza o l’altezza di fissaggio del nuovo lavandino non saranno più uguali a prima, smonta tutto il materiale di fissaggio: svita le vecchie viti prigioniere dalla parete.

Tuttofare controlla con una livella a bolla che i fori praticati col trapano sia in piano.

Fase 4 - Praticare i fori per le viti prigioniere

Se devi praticare dei fori nelle piastrelle, misura prima l’altezza dove fissare il nuovo lavandino.
L’altezza tra il bordo superiore del lavandino dovrà essere circa 85 cm. Lo scarico dovrà essere al centro dei fori successivi.
Fai uno schizzo per facilitarti il montaggio al muro. Controlla l’allineamento dei fori aiutandoti con la livella a bolla d’aria.

Se devi fare dei fori alle piastrelle ti consigliamo di applicare del nastro adesivo di carta in modo da impedire che il trapano scivoli via. Pratica i fori nei punti segnati utilizzando una punta da trapano per piastrelle. Non utilizzare assolutamente un trapano da percussione. Dopo avere forato le piastrelle, utilizza un trapano per forare la parete. Fai attenzione a non danneggiare le piastrelle.

Applica in seguito nei fori della parete gli appositi tasselli e controlla la stabilità.

Le viti prigioniere vengono avvitate nella parete con un avvitaprigionieri.

Fase 5 - Avvitare le viti prigioniere alla parete

Avvita le nuove viti prigioniere con una chiave inglese, un avvitaprigionieri o una pinza nei fori praticati finché la filettatura metrica sporga dal muro. 

La rubinetteria viene fissata al lavandino.

Fase 6 - Fissare la rubinetteria al lavandino

Infila la nuova rubinetteria nei fori del nuovo lavandino e avvita da sotto. Consiglio: inserisci i raccordi prima di procedere al montaggio del lavandino. Importante: non dimenticare di inserire tutte le guarnizioni.
(Per la rubinetteria osservare le indicazioni del produttore)!

Per il collegamento di un boiler elettrico è necessaria una batteria a bassa pressione con 3 tubi di collegamento.

Il lavandino viene agganciato alle viti prigioniere.

Fase 7 - Fissare il nuovo lavandino

Aggancia il nuovo lavandino alla parte affiorante delle viti in modo che rimanga ben sostenuto dal supporto invisibile.
Per compensare eventuali dislivelli della parete ed evitare sollecitazioni di trazione applica una striscia di mastice di guarnizione sulla parte posteriore, p. es. silicone per sanitari.

Per compiere quest’operazione chiedi il supporto di qualcuno, affinché ti aiuti a spingere il lavandino sulle viti prigioniere. Non serrare eccessivamente i fermi, in questo modo puoi controllare la posizione del lavandino con una livella a bolla d’aria e correggere eventualmente.
Esegui eventuali correzioni di posizione, in modo simmetrico in modo da non formare pressione. Infine avvita i corretti fermi di fissaggio alle estremità delle viti prigioniere.

I rubinetti sottolavabo vengono avvolti con un nastro in teflon.

Fase 8 - Isolare i rubinetti sotto il lavandino

Ricopri la filettatura dei nuovi rubinetti sotto il lavandino con pasta isolante e avvolgila in tessuto di canapa. In alternativa utilizza un nastro in teflon. Alla fine rivolta i rubinetti verso l’alto.

I tubi flessibili vengono allacciati ai rubinetti sotto il lavandino.

Fase 9 - Allacciare i tubi flessibili ai rubinetti sotto il lavandino

Inserisci il tubo flessibile nel rubinetto sotto il lavandino e stringi i dadi per il raccordo.

Primo piano di una piletta di scarico.

Fase 10 - Inserire la piletta di scarico

Inserisci la piletta discarico nell’apertura del lavandino. Tieni la parte inferiore della valvola sospingendola dal basso e poi tira dall’alto, quindi avvita. Osserva le indicazioni e le istruzioni di montaggio del produttore.

Il tubo di scarico viene inserito nel foro presente nella parete e allacciato al lavandino.

Fase 11 - Inserire il tubo di scarico e montare la dotazione dello scarico

Inserisci il tubo di scarico di metallo nel foro presente nella parete. Per isolare, utilizza un manicotto di gomma. Monta quindi la dotazione dello scarico e la valvola di scarico. Orienta l’apertura dell’alloggiamento del sifone verso la parete. Adatta e installa i supporti del sifone.
Presta attenzione anche alle istruzioni del produttore.

Tuttofare sigilla lo spazio tra lavandino e parete con del silicone per sanitari.

Fase 12 - Sigillare lo spazio tra lavandino e parete

Infine sigilla lo spazio tra lavandino e parete con silicone per sanitari. Osservare le indicazioni e istruzioni del produttore. Per spalmare il silicone utilizza un raschietto per silicone bagnato in acqua e detersivo.

Ecco il tuo nuovo lavandino, installato in modo semplice e rapido. Apri l’acqua e controlla eventuali perdite. Controlla anche la guarnizione sotto la struttura dello scarico. Il tuo nuovo lavandino non è solo pratico e funzionale, dà anche quel tocco in più al tuo bagno.

Lista dei materiali

  • lavandino
  • scarico
  • sigillante
  • silicone
  • kit fissaggio
  • valvole
  • canapa
  • sifone
  • rubinetto
  • nastro adesivo di carta

Lista degli attrezzi

  • trapano perforatore
  • chiave inglese
  • metro
  • punta per piastrelle
  • pinza per pompa dell‘acqua
  • matita
  • pinza per pompa
  • livella a bolla d‘aria
  • pistola per cartuccia
  • raschietto per fughe
  • punta trapano
  • martello

OBI Bau- und Heimwerkermärkte Systemzentrale (Schweiz) GmbH non assume nessuna responsabilità in caso di utilizzo inappropriato e di montaggio non conforme alle istruzioni indicate. Rispettare le conformità di sicurezza personale, se è necessario indossare indumenti di sicurezza. I lavori elettrotecnici devono essere eseguiti esclusivamente da personale specializzato. Non realizzare alcun lavoro se non si ha nessuna esperienza in materia. Siamo impegnati a rispettare la precisione in tutti i dettagli.

vai in alto