Posare il laminato in 13 fasi

Artigiana posa il laminato con sistema clic. Vicino a lei ci sono un martello, un regolo e un seghetto alternativo.

I laminati sono sempre più apprezzati, poiché offrono la soluzione adatta a ogni gusto ed esigenza. Si contraddistinguono per la straordinaria resistenza, inoltre sono di facile manutenzione. Offrono un’ampia scelta di decori, capaci di mettere in risalto tutto il fascino del vero legno: scuro o chiaro, struttura grossolana o fine – frattanto anche aspetto “pavimenti in pietra”.

Nelle seguenti istruzioni ti spieghiamo, come puoi posare da solo un laminato col sistema a clic, e quali materiali e attrezzi puoi utilizzare. Leggi anche come puoi eseguire in punti difficilmente accessibili, come telai delle porte o tubi di termosifoni.

1 - Passo dopo passo 2 - Lista dei materiali
3 - Lista degli attrezzi
Diverse confezioni di laminato. Cartello con indicazioni sull’acclimatazione del laminato.

Fase 1 - Preparazione dei pannelli in laminato prima della posa

Prima di posare il laminato, lascia acclimatare i pannelli almeno 48 ore. Sistema i pacchi di laminato ancora chiusi in posizione orizzontale nella stanza in cui andrà posato il pavimento. La stanza dovrebbe avere una temperatura minima di 18 °C , con un’umidità del 50% fino max. 70%.

Prima di iniziare con la posa del laminato si verifica la presenza di eventuali dislivelli sul suolo utilizzando un metro e un regolo.

Fase 2 - Preparazione del fondo per il laminato

Il fondo deve essere sufficientemente, pulito e asciutto. Il pavimento non deve presentare umidità residua ed essere piano. Su un sottofondo irregolare, il laminato e le giunture tra i pezzi possono deformarsi e rompersi.  
Per accertare che il pavimento non presenti irregolarità, utilizza una riga. I dislivelli superiori a 3 mm devono essere pareggiati con stucco oppure con pasta livellante.
In questo modo potrai eliminare fori o crepe. Dopodiché lascia asciugare completamente.

Molti pavimenti, soprattutto negli stabili di nuova costruzione, si presentano tracce di umidità residua e i laminati possono subire danni. Pertanto presta attenzione che il fondo sia completamente asciutto.

Artigiana srotola il materassino anticalpestio insonorizzante sulla barriera al vapore applicata in precedenza.

Fase 3 - Posare il foglio barriera vapore e di isolamento acustico

In caso di locali con pavimenti freddi, o superfici con riscaldamento ad acqua calda, posa tra il sottofondo e il laminato, uno strato isolante per bloccare l’umidità.

Srotola il foglio barriera vapore in direzione longitudinale rispetto al laminato e taglia a misura del locale.
Alle pareti il foglio dovrà sporgere sopra di 10 cm.
Sovrapponi i fogli isolanti per circa 20 cm e incolla i punti di giunzione con del nastro adesivo.

Posa il rivestimento isolante, che può essere di  sughero, di feltro o di schiuma PE.

Posare la prima fila di laminato sistemando dei distanziatori lungo la parete. La freccia indica l’incidenza della luce.

Fase 4 - Posare la prima fila del laminato

Posare i pannelli in direzione parallela a quella con cui la luce entra nel locale: Posa i pannelli sul lato lungo in direzione parallela a quella con cui la luce entra nel locale.  Ideale è iniziare nell’angolo sinistro del locale. Taglia la linguetta e la scanalatura della prima fila del laminato, utilizza un seghetto, p. es. un seghetto alternativo o una sega circolare da tavolo. Posa i pannelli con la parte tagliata, contro la parete e agganciali l’uno con l’altro.

Utilizza dei cunei distanziatori per laminato in modo da mantenere la distanza tra pannello e parete. Lascia una fuga di dilatazione di 10-15 cm dalle pareti e pilastri.

Nella maggior parte dei casi l’ultimo pezzo dovrà essere tagliato. Utilizza nuovamente un seghetto o una sega circolare. Un taglia-laminato facilita il lavoro. Tieni conto che l’ultimo pannello dovrebbe essere lungo almeno 50 cm.

Tagliare le doghe con un seghetto nella lunghezza desiderata.

Fase 5 - Taglio del pannello in laminato

Alla fine di una fila, di solito l‘ultimo pannello dovrà essere tagliato. Misura la lunghezza tenendo conto della larghezza della fuga, utilizza una squadra e matita, quindi traccia la linea. L’ideale per il taglio è la sega circolare da tavolo. Se non ne hai, puoi aiutarti con un seghetto alternativo. Una volta posato il laminato, gli angoli di taglio devono essere rivolti verso il basso, invece il lato superiore del pannello dovrà essere con la superficie rivolta verso l’alto.

Inizia la fila successiva con il pezzo rimasto dalla fila precedente. Per questioni di stabilità e di impatto visivo, i pannelli dovrebbero essere posati in modo tale che i giunti fra i pannelli risultino fra loro sfalsati di 40 cm.

Mantenere una distanza di 10-15 cm dalla parete utilizzando dei distanziatori permettendo così al legno di “muoversi”.

Fase 6 - Usare i distanziatori

Il legno e laminato „lavorano“. Ciò significa che possono gonfiarsi o spostarsi leggermente per l’assestamento anche dopo che sono stati posati.
Nella posa tieni conto di questo e mantieni quindi una distanza dalle pareti e dai pilastri di 10-15 mm. Per mantenere questa distanza utilizza i distanziali. Aiutandoti con un palanchino inserisci l’ultima fila di pannelli fra la superficie già posata.

Posa delle doghe di laminato a incastro.

Fase 7 - Posare il laminato a incastro

Il sistema a incastro è particolarmente facile. Posa semplicemente le doghe una vicina all’altra nella posizione desiderata, quindi uniscile utilizzando un martello e un ceppo da battitura.
Uniscile prima sul lato lungo e in seguito sull’altro. Bada che non rimangano fessure fra una doga e l’altra poiché ogni curvatura o deformazione si ripercuoterà anche sulle altre doghe.

Le doghe vengono incastrate le une nelle altre con l’aiuto di un martello e di un ceppo di battitura.

Fase 8 - Procedere agli adattamenti del laminato

Con l’ausilio del martello e del ceppo di battitura, incastra delicatamente i pannelli uno nell’altro, Fissa i pezzi terminali con il piede di porco o il palanchino.

L’ultima fila di laminato viene inserita con l’aiuto di un palanchino.

Fase 9 - Posare ultima fila di laminato

Per la posa dell’ultima fila, i pannelli dovranno essere tagliati longitudinalmente. Ricordati di mantenere uno spazio vuoto dalla parete (spazio per la fuga), ora sega il pannello a misura per l’ultima fila e inseriscilo con l’aiuto del palanchino.

Per posare il pavimento in laminato intorno alle tubazioni verranno praticati dei fori nelle doghe.

Fase 10 - Posa intorno alle tubazioni

Per posare le doghe intorno alle tubazioni, traccia a matita il diametro del tubo (maggiorato di 10 cm). Pratica quindi il foro in corrispondenza di ciascun punto contrassegnato, utilizzando una punta da trapano Forstner.
Posa il pezzo intagliato alla dovuta la distanza dalla parete e incollalo nel suo posto originale. Rivesti il foro con una rosetta.

Con un multitool viene accorciato il telaio di una porta.

Fase 11 - Accorciare i telai delle porte

Il telaio della porta può presentare una difficoltà.
Comincia ad accorciare il telaio di legno utilizzando una sega a immersione o un MultiTool, togliendo lo spessore di un pannello. In seguito, posa il pannello infilandolo sotto il telaio.
 In caso di telaio in metallo, fai l’incavo necessario nel pannello mantenendo una distanza di 8 fino a 10 mm. In seguito riempi questo spazio con un sigillante acrilico.

Per evitare che la superficie del telaio si rovini o si fessuri applica prima di iniziare a segare un nastro adesivo sulla superficie di taglio.

Artigiana fai da te raccorda gli zoccolini.

Fase 12 - Applicare gli zoccolini

Rifinisci i bordi del laminato verso le pareti, taglia resti del foglio isolante con l’aiuto di un cutter.
Applica degli zoccolini abbinati. Taglia gli zoccolini con la corretta angolatura, utilizzando una sega per tagli obliqui.

In alternativa puoi utilizzare gli angoli interni ed esterni. Per le scale ci sono profili speciali. I pannelli sono incastrati su binari che sono stati in precedenza avvitati nel suolo.

Il copri soglia per laminati si posa su dei profilo.

Fase 13 - Fissare i profili copri-soglia per laminati

Con i profili copri soglia è possibile nascondere i punti di congiunzione fra laminati e pavimenti con rivestimenti in moquette e le fughe di distanza. Avvita i profili copri soglia, in modo che rimangano fissi e non scivolino via.

Se nel locale confinante hai posato un laminato, non dimenticare di lasciare anche qui una fuga di dilatazione. In seguito copri la fuga con dei profili appositi (da incollare, da avvitare oppure a incastro).

Il laminato è un’ottima alternativa al pavimento in assi di legno o al parquet, inoltre è di facile manutenzione. La posa non è difficile – con gli utensili adatti, e un po’ di pazienza e naturalmente con i suggerimenti di OBI avrai sicuramente successo.

Lista dei materiali

  • pasta livellante (per livellare i sottofondi irregolari del pavimento)
  • boglio blocca vapore (locali freddi o superfici con riscaldamento ad acqua calda)
  • nastro adesivo
  • isolamento acustico in sughero, feltro o schiuma PE
  • doghe di laminato (quantità: m2 del locale più 10% ritagli)
  • colla (per incollare le doghe attorno ai tubi dei termosifoni)
  • rosette (per il rivestimento dei tubi di riscaldamento)
  • zoccolini
  • angoli interni ed esterni (per rivestire gli angoli degli zoccolini)
  • sigillante acrilico (per chiudere lo spazio fra telai delle porte e laminato)
  • profili copri soglia

Lista degli attrezzi

  • riga o filo da muratore (per il controllo del fondo a dislivello)
  • metro
  • seghetto alternativo
  • o sega circolare
  • ev. taglia laminato
  • distanziatori
  • angolare
  • palanchino
  • martello
  • ceppo di battitura
  • punta da trapano Forstner (per forare se doghe nel punto in cui dovrà fuoriuscire il tubo)
  • sega a immersione
  • multitool
  • sega per tagli obliqui (per tagliare gli zoccolini)

OBI Bau- und Heimwerkermärkte Systemzentrale (Schweiz) GmbH non assume nessuna responsabilità in caso di utilizzo inappropriato e di montaggio non conforme alle istruzioni indicate. Rispettare le conformità di sicurezza personale, se è necessario indossare indumenti di sicurezza. I lavori elettrotecnici devono essere eseguiti esclusivamente da personale specializzato. Non realizzare alcun lavoro se non si ha nessuna esperienza in materia. Siamo impegnati a rispettare la precisione in tutti i dettagli.

vai in alto