Creare un’aiuola rialzata in 5 passi

Aiuola rialzata in muratura con ortaggi.

Un’aiuola rialzata offre tantissimi vantaggi: una manutenzione più semplice e agevole che donerà sollievo alla tua schiena, e una coltura prolungata grazie al suo fantastico microclima. Inoltre attraverso la decomposizione della materia organica e il formarsi del preziosissimo humus, ricco di nutrienti, puoi fare a meno di utilizzare concimi. 

1 - Passo dopo passo 2 - Lista dei materiali
3 - Lista degli attrezzi
Preparativi per allestire l’aiuola rialzata: cippato e rifiuti verdi di giardino e orto.

Fase 1 - I giusti preparativi per allestire l’aiuola rialzata

I periodi migliori per allestire un’aiuola rialzata sono l’autunno e l’inizio della primavera. Ma vanno bene anche i mesi di febbraio e marzo, dato che in questo periodo si hanno a portata di mano molti rifiuti organici di orto e giardino e compost che puoi utilizzare per riempire l’aiuola.

Prima di metterti al lavoro è necessario decidere con quale materiale costruire la struttura perimetrale dell’aiuola. Il legno è semplice da lavorare ed è piacevole all’occhio, ma, col tempo ha bisogno di una cura più intensiva rispetto a un’aiuola in pietra. Il legno dovrebbe essere pretrattato per ridurre gli effetti degli agenti atmosferici. Utilizzando un tipo di legno più durevole come la douglasia puoi ridurre al minimo le cure.

Infine il metallo è durevole nel tempo, ma in materia d’isolamento e immagazzinaggio del calore, lascia decisivamente a desiderare.

Costruzione in muratura della struttura perimetrale dell’aiuola rialzata.

Fase 2 - Costruire la struttura portante dell’aiuola rialzata

Una volta scelto il materiale in cui costruire la struttura perimetrale dell’aiuola rialzata, passa a selezionare un luogo soleggiato per installarla e pianifica la sua costruzione con i lati lunghi rivolti a nord-sud. La migliore esposizione alla luce solare favorirà infatti una crescita rigorosa delle tue piante. Hai scelto di utilizzare una struttura in legno? Allora monta le tavole con squadre e viti. Un avvitatore a batteria ti permetterà di essere più veloce.

Se invece desideri costruirla in mattoni, alza una muratura dell’altezza da te desiderata.
Prepara prima di tutto delle fondamenta solide in ghiaia e comincia allineando una prima fila di mattoni comuni. Prosegui poi con i mattoni clinker e la malta fino a raggiungere un’altezza di 80 cm.
Stendi una rete di filo metallico a maglia fine sul fondo dell’aiuola per evitare l’ingresso di talpe e roditori.

L’aiuola rialzata in muratura deve essere rivestita all’interno con un pannello sagomato per proteggere le pareti da umidità eccessiva.

Fase 3 - Fissare un pannello sagomato all’interno dell’aiuola

Per prevenire danni dovuti all’umidità alle piante e alla struttura perimetrica rivesti le pareti interne dell’aiuola con un pannello sagomato o con un telo per laghetti.

Per facilitare le fasi seguenti, segna sul rivestimento sagomato l’altezza dei diversi strati che inserirai man mano all’interno dell’aiuola 

Il giardiniere inserisce lo strato più basso nella struttura in muratura dell’aiuola rialzata: potatura grossa e cippato,

Fase 4 - Riempire l’aiuola strato dopo strato

Riempi la base dell’aiuola con uno strato di rami e potature grossolane per un’altezza di circa 20 cm, posandolo sulla rete metallica Per fare ciò utilizza una forca. Al di sopra stendi delle zolle con il lato erboso rivolto verso il basso e compattale per bene.
Il terzo strato di 20 cm consiste in fogliame umido in stato d’iniziale decomposizione e rifiuti organici. Segue il quarto strato, un compost grossolano e non ancora maturato. In alternativa puoi anche utilizzare del concime animale decomposto. Stendi infine uno strato di 25 cm di terriccio mescolato a humus e a compost maturo. I diversi strati che formano l’aiuola rialzata sono riportati nella tabella sottostante. Rinnova il contenuto dell’aiuola oggi 5 anni.

1. strato

cippato (potatura di rami sminuzzata) e rifiuti del giardino

2. strato

zolle erbose capovolte

3. strato

fogliame e organico in stato di iniziale decomposizione

4. strato

compost grossolano o stallatico

5. strato

terriccio mescolato a humus e compost maturo

Un’aiuola rialzata in muratura con ortaggi e erbe aromatiche.

Fase 5 - Mettere a dimora le piante

I diversi strati di materiale organico si decompongono liberando preziosissimo humus ricco di nutrienti e calore. Per questo motivo la temperatura all’interno delle aiuole rialzate è in linea di massima di circa 5 gradi Celsius più elevata di quella delle aiuole adagiate sulla terra e la raccolta si spinge avanti nell’autunno inoltrato.
Nei primi due anni d’impianto le aiuole rialzate offrono un nutrimento ricchissimo. Sfruttalo coltivando piante che richiedono un apporto abbondante di nutrienti, come i peperoni, i pomodori e il porro. Per il resto, tocca a te scegliere cosa piantare nella tua aiuola rialzata: ortaggi, erbe aromatiche o fiori.

Le aiuole rialzate sono per certo un arricchimento per il proprio giardino e vi faranno scordare il pesante lavoro svolto a terra – perché quindi non allestirne più di una?

Lista dei materiali

  • rete a maglia fina o rete per conigli
  • pannello sagomato o telo per laghetti
  • terriccio
  • eventuali zolle di prato
  • per costruzione in muratura
  • mattoni
  • malta
  • ghiaia
  • per costruzioni in legno
  • legno
  • squadra
  • viti

Lista degli attrezzi

  • carriola
  • vanga
  • pala
  • forca
  • guanti da lavoro
  • eventuale avvitatore a batteria

OBI Bau- und Heimwerkermärkte Systemzentrale (Schweiz) GmbH non assume nessuna responsabilità in caso di utilizzo inappropriato e di montaggio non conforme alle istruzioni indicate. Rispettare le conformità di sicurezza personale, se è necessario indossare indumenti di sicurezza. I lavori elettrotecnici devono essere eseguiti esclusivamente da personale specializzato. Non realizzare alcun lavoro se non si ha nessuna esperienza in materia. Siamo impegnati a rispettare la precisione in tutti i dettagli.

vai in alto