Rinvasare le piante in 5 fasi

Rinvasare le piante.

Le piante sistemate in vasi di diverse misure, ciotole e cassette donano un tocco di colore e vivacità a balconi e terrazze. Coltiva piante resistenti a caldo e freddo, come il sempervivum, in ciotole e trogoli che puoi lasciare all’aperto tutto l’anno per abbellire la tua casa anche in inverno.

1 - Passo dopo passo 2 - Lista dei materiali
3 - Lista degli attrezzi
Per prima cosa si stende uno strato drenante.

Fase 1 - Lo strato drenante

Per prima cosa è necessario creare uno strato drenante spargendo sul fondo del vaso cocci di terracotta o argilla espansa. Lo strato deve avere uno spessore di almeno 5 cm.

Consiglio pratico: gli arbusti a foglia sempreverde sono belli tutto l’anno. Piante come il sempervivum e il sedum sopportano invece in estate lunghi periodi di siccità senza essere innaffiate.

Importante: lo strato drenante sul fondo del vaso è utile affinché l’acqua non ristagni nel fondo danneggiando così le radici.

Riempire il vaso con il terriccio.

Fase 2 - Riempire il vaso con il terriccio

Riempi quindi il vaso con il terriccio coprendo lo strato drenante. Per piante che prediligono un terreno permeabile puoi mischiare al terriccio del materiale drenante. Lascia lo spazio necessario per mettere a dimora la pianta mantenendo il pane di terra.

Consiglio pratico: se indossi dei guanti durante le operazioni di rinvaso, la pelle delle tue mani rimarrà morbida e idratata.

Importante: adotta un terriccio per piante di buona qualità che abbia un’elevata percentuale di minerali e argilla. Questo tipo di terriccio ha una struttura più stabile (più duratura) e sarà sufficiente sostituirlo ogni paio di anni.

Mettere a dimora le piante.

Fase 3 - Mettere a dimora le piante

Togli le piante con cautela dai loro vasi e posizionale sul terriccio. Ammorbidisci con le dita le radici cresciute all’interno del vaso provvisorio. Così si adatteranno più velocemente alla loro nuova dimora. Posizionando invece il pan di terra nel nuovo terriccio senza ammorbidire le radici, queste continueranno a crescere a cerchio e ci metteranno più tempo a farsi spazio nel nuovo vaso.

Importante: inserisci nello stesso vaso solo piante con le stesse esigenze colturali, per non far soffrire una delle due o entrambe.

Ora si passa a riempire gli spazi vuoti.

Fase 4 - Riempire gli spazi vuoti

Inserisci negli spazi tra una pianta e l’altra le piccole propaggini che si sono staccate dalla pianta madre durante il travaso. Aggiungi del terriccio e pigia la pianta nella terra con le dita.

Importante: non posizionare le piante troppo vicine le une alle altre poiché hanno bisogno di abbastanza spazio per crescere.

Innaffiare.

Fase 5 - Innaffiare

Alla fine procedi all’innaffiatura delle piante con un innaffiatoio dal getto delicato e assicurati che l’acqua non sia troppo fredda. Quando l’acqua fuoriesce dal foro di drenaggio nel sottovaso, vuol dire che il terriccio ne ha assorbito una quantità sufficiente. Quest’innaffiatura è importante per far unire il pan di terra che avvolge le radici al nuovo terriccio e sollecitare così la crescita della pianta.

Importante: dopo l’innaffiatura lascia i vasi per qualche giorno all’ombra o in penombra così che le piante si possano riprendere dallo shock del travaso. Sistemale poi al sole.

Lista dei materiali

  • argilla espansa o cocci di terracotta per il drenaggio
  • vasi o ciotole con appositi fori di drenaggio
  • terriccio per piante
  • piante

Lista degli attrezzi

  • innaffiatoio con cipolla
  • guanti
  • pala

OBI Bau- und Heimwerkermärkte Systemzentrale (Schweiz) GmbH non assume nessuna responsabilità in caso di utilizzo inappropriato e di montaggio non conforme alle istruzioni indicate. Rispettare le conformità di sicurezza personale, se è necessario indossare indumenti di sicurezza. I lavori elettrotecnici devono essere eseguiti esclusivamente da personale specializzato. Non realizzare alcun lavoro se non si ha nessuna esperienza in materia. Siamo impegnati a rispettare la precisione in tutti i dettagli.

vai in alto